Sanificazione e disinfezione: che cosa sono e cosa cambia tra sanificazione e disinfezione?

Molto spesso accade che i termini disinfezione e sanificazione vengano intesi come sinonimi. Ebbene, generalmente tali termini vengono utilizzati in riferimento a quelle attività eseguite per rimuovere lo sporco, e anche batteri. E’ sicuramente possibile affermare che tali pratiche presentano un obiettivo comune, finalizzato a rendere un determinato ambiente sano e sopratutto sicuro per le persone che lo frequentano.

Ciononostante, occorre precisare che i suddetti termini non sono sinonimi. Affinché possa essere chiarita la differenza semantica è intervenuto un decreto ministeriale, spiegando le differenze presenti tra le operazioni di pulizia di sanificazione e di disinfezione.
Ebbene, le differenze si fondano non solo sul significato etimologico della parola ma anche sulle differenti azioni che devono essere compiute in ciascuna pratica.

Sanificazione e disinfezione: cosa cambia?

All’art 1 del Decreto Ministeriale numero 274 del 1997, è possibile trovare una nozione di attività di pulizia, di sanificazione e di attività di disinfezione.

Per attività di pulizia vengono considerate tutti i processi e tutte le operazioni finalizzate alla rimozione di polveri, di sporcizia o di materiali indesiderati.

Per attività di disinfezione vengono ricomprese quelle operazioni dirette a rendere salutari ambienti che siano confinanti ad area contaminate da agenti patogeni.

Per attività di sanificazione vengono invece intese quelle operazioni finalizzate a rendere salutari ambienti attraverso lo svolgimento di attività di pulizia disinfezione.

Chiarito l’aspetto semantico dei diversi termini e compreso il differente significato, è necessario comprendere quali sono le azioni concrete che vengono svolte nei diversi procedimenti di sanificazione e disinfezione.

La sanificazione: che cos’è

L’intervento di sanificazione è mirato, come già anticipato, ad igienizzare un determinato ambiente. E’ importante che il suddetto ambiente presenti e rispetti gli standard d’igiene previsti dalla legge, in considerazione della destinazione e dell’impiego dell’ambiente.
La sanificazione viene generalmente eseguita in seguito all’attività di pulizia, provvedendo all’eliminazione di qualunque agente batterico residuo. Il processo di sanificazione è necessaria in quanto vi sono batteri e agenti contaminanti che le normali pulizie non riescono a eliminare.

L’operazione di sanificazione viene svolta utilizzando generalmente dei detergenti appositi che consentono di igienizzare l’ambiente in modo ottimale e in tempi rapidi.

La Disinfezione: che cos’è

Tale operazione viene eseguita attraverso l’applicazione di agenti disinfettanti sulla superficie o sull’oggetto da trattare, i quali presentano generalmente una natura fisica o chimica. Tra questi, ad esempio, è possibile citare il calore. Nel caso in cui questi siano applicati in modo corretto, sono capaci di rimuovere il carico microbiologico presente sulla superficie o sull’oggetto trattato.

E’ assolutamente necessario che l’operazione di disinfezione sia preceduta dell’attività di pulizia: è infatti necessario evitare che possibili residui di sporcizia possano compromettere l’efficacia dell’operazione di disinfezione.

Analizzata la differenza tra l’operazione di sanificazione e l’operazione di disinfezione, è necessario comprendere quando si debba procedere al loro svolgimento.

Disinfenzione o sanificazione: cosa fare

Affinché si possa comprendere quando compiere tali operazioni è necessario prendere in considerazione quattro diversi fattori:

  • E’ necessario considerare la natura della sporcizia;
    E’ inoltre opportuno considerare il tempo da cui tale sporcizia è presente in quel determinato ambiente
  • Occorre inoltre considerare la posizione in cui tale sporcizia si trovi,e quindi la superficie su cui sia presente tale sporcizia.

Prendendo in considerazione i precedenti fattori, è possibile stabilire la tipologia più adatta per le proprie esigenze e gli strumenti maggiormente idonei, al fine di igienizzare adeguatamente l’ambiente.